Aree tematiche

  Informazioni per il pubblico

Utili informazioni per i visitatori

Giornata mondiale della Terra
Giornata mondiale della Terra
22-apr-21
Nel lontano 1970 fu celebrata la Prima Giornata mondiale della Terra, per celebrare la vita e la bellezza della Terra.  Oggi, ....
23 aprile 2021 - Diretta Youtube Consiglio Direttivo del Parco
23 aprile 2021 - Diretta Youtube Consiglio Direttivo del Parco
22-apr-21
Venerdì 23 aprile 2021 - ore 15.00  Riunione in videoconferenza del Consiglio Direttivo del Parco Segui ....
Bando contributi 2022
Bando contributi 2022
19-apr-21
Come ogni anno è stato pubblicato l'Avviso per la presentazione delle domande per richiedere il contributo del ....
Imprese locali - Proroga al 14 maggio del Bando ZEA
Imprese locali - Proroga al 14 maggio del Bando ZEA
16-apr-21
Prorogato al 14 maggio 2021 il termine per la presentazione della candidature per il Bando ZEA Leggi la news del Ministero ....

 03-ott-20
Paesaggi costieri e riscaldamento globale
 27-gen-20
Pubblicazione del nuovo portale
 dal 03-02-20 al 12-01-20
Settimana delle tartarughe marine

Delfini

Il Parco è parte del "Santuario dei Cetacei", la più grande area marina protetta del Mediterraneo

Gabbiani

Lo spettacolo dei gabbiani che si alimentano sugli scogli delle nostre isole. L'Arcipelago è abitato da varie specie di uccelli, sedentari e migratori. E' una vera fortuna poterne ammirare il volo, sentirne i richiami d'amore e osservare, sempre nel massimo rispetto, gli stormi nella loro quotidiana vita sociale

Fortificazione di Candeo

Un apposito sentiero ripristinato dal Parco permette di raggiungere la Batteria antisommergibili “Antonio Candeo”, posta sulla costa Nord Est dell’isola di Caprera. Il luogo storico e naturalistico è a dir poco affascinante da visitare ed offre magnifiche vedute dell'Arcipelago. 

Porto Madonna

Lo specchio acqueo dalle trasparenze mozzafiato che si trova tra le isole di Santa Maria, Razzoli e Budelli è chiamato Porto Madonna, dal cognome di un pescatore che usava in zona le nasse per le aragoste o "marruffi". Lo stretto braccio di mare è poco profondo, in alcuni punti si formano secche di sabbia